Una marea di itinerari

Itinerari da scoprire

La Via Francigena

L’antico percorso compiuto dall’arcivescovo inglese Sigerico nell’anno 990, tra Roma e Canterbury, attraversa anche la Versilia.
Pietrasanta, Seravezza, Camaiore e Massarosa sono fra le tappe di questo itinerario storico lungo poco più di duemila chilometri che, oggi, unisce Inghilterra, Francia, Svizzera e Italia sui passi dei pellegrini medievali, per una riscoperta lenta e sostenibile dei territori.
La Tappa 26 della Via Francigena entra in territorio versiliese a Strettoia, piccola frazione di Pietrasanta; attraversa Ripa, nel comune di Seravezza per poi raggiungere il centro storico della “Piccola Atene”. Da qui, ancora in saliscendi fino a Camaiore e all’antica Badia.
Da Camaiore inizia anche la Tappa 27: salendo per Monte Magno si giunge a Valpromaro, sulle alture di Massarosa. Percorsi altri 3 chilometri di sentieri boscati, si arriva all’ingresso in lucchesia.

versiliana

I grandi parchi

A due passi dal mare, Viareggio ha il suo piccolo Central Park: la Pineta di Ponente, due chilometri per passeggiare e correre nel verde. Con tante attrazioni: chioschi, noleggio di bici, giostre per i più piccoli, il Laghetto dei Cigni e lo storico Tennis Viareggio.
Selve di querce, lecci e ontani, radure e zone semi palustri sono lo straordinario patrimonio del Parco La Versiliana a Marina di Pietrasanta, polmone verde del litorale con i suoi 800 mila metri quadrati e un fronte di oltre 1000 metri lungo la costa.
Ancora sul lungomare, l’Oasi WWF Dune di Forte dei Marmi custodisce l’antico paesaggio mediterraneo della Versilia: piante di ginepro, corbezzolo e ginestra, camomilla di mare e fiordaliso delle spiagge abitano quest’area protetta di oltre tre ettari. Sempre a Forte dei Marmi, ma in centro, il parco fitness di via Raffaelli, una grande palestra a cielo aperto con circuiti e attrezzi.

 

Arte, storia e tradizione

L’entroterra della Versilia è ricco di storia e custode di antiche tradizioni.
A Massarosa, la Strada delle Sorgenti e Antichi Lavatoi racconta il profumo del sapone di marsiglia, lo sbattere dei panni sulle pietre e l’acqua freddissima sulle mani, angoli di quotidianità nei decenni passati.
Nella frazione di Piano di Mommio si torna alla Preistoria lungo la “Buca delle Fate”, un parco archeologico che si snoda fra sei piccole grotte dove hanno vissuto uomini e animali di epoche lontanissime.
Arte e storia sulla Via di Michelangelo, lungo la quale si trova la Villa Medicea di Seravezza: questa strada dalle cave al mare fu realizzata da Buonarroti, su ordine di Giovanni de’ Medici.
A Sant’Anna di Stazzema, il Parco Nazionale della Pace è un abbraccio ideale tra ambiente, storia e memoria. Istituito in ricordo dell’eccidio del 1944, offre spazi di natura incontaminata, piccole strutture di accoglienza e moderne sedi museali.

in cammino

Sentieri panoramici

Dal lago di Massaciuccoli alle alture di Camaiore e Pietrasanta, la Versilia ha una varietà incredibile di sentieri panoramici percorribili da tutta la famiglia e a qualsiasi livello di allenamento.
Una passerella in legno su palafitte, lunga circa 700 metri, attraversa l’area palustre del lago caro al maestro Puccini fra sottili melodie sussurrate dai canneti e voli maestosi di falchi e aironi.
Fra i 15 circuiti ad anello di Camaiore Antiqua, pensati per riscoprire i vecchi sentieri, ce ne sono diversi adatti anche ai bambini e a passeggiate poco impegnative ma, comunque, sorprendenti.
Una vista splendida si può godere anche dalla Rocca di Sala, a Pietrasanta: il complesso domina dall’alto il centro urbano ed è raggiungibile in pochi minuti, percorrendo un breve sentiero in salita.