in acqua

In acqua

Mare

La Versilia ha una frequenza d’onda non lontana da quella dell’oceano. Che, insieme ai fondali sabbiosi e non troppo profondi, la rendono ambiente ideale e sicuro per surf, sup, windsurf e canoa. I pontili di Lido di Camaiore, Marina di Pietrasanta e Forte dei Marmi, ma anche il molo di Viareggio, sono da oltre quarant’anni ritrovo per i surfisti di tutta Italia. E a chi desidera provare a cavalcare l’onda, il litorale offre una ricca scelta di corsi e camp con istruttori federali.
Altrettanto importante la “flotta” della vela: il Club Nautico Versilia a Viareggio, il Nimbus Surfing Club a Marina di Pietrasanta, lo Yachting Club Versilia e la Compagnia della Vela a Forte dei Marmi continuano a crescere migliaia di velisti, nutriti dalla passione dell’andar per mare.

vela

Lago

Il binomio sport-natura è più che mai protagonista sulle due sponde del lago di Massaciuccoli.
Canoa, canottaggio, kayak, vela e packraft sono un’altra chiave di accesso all’oasi naturalistica del bacino tanto caro al Maestro Giacomo Puccini. Dove, fra un colpo di pagaia e la ricerca attenta del vento, è facile trovarsi a tu per tu con splendidi esemplari di falco di palude, garzetta e airone cenerino, sfiorando le ninfee, i canneti fitti e le piante di falasco lungo i canali.
E per chi ama le emozioni con più… adrenalina, invece, c’è il wakeboard, una versione moderna di sci nautico praticata in perfetta sicurezza all’interno di uno spazio attrezzato del bacino lacustre, il Cable Park.

Fiumi e torrenti

A chi cerca un’alternativa refrigerante al mare, i torrenti della Versilia regalano luoghi sorprendenti.
A pochi minuti da Camaiore il Lombricese, uno dei corsi d’acqua balneabili più famosi della Toscana, disegna nei boschi le Candalla Waterfalls: cascate spumeggianti, spiaggette sassose e piscine limpidissime. Si raggiungono in auto, utilizzando la navetta gratuita attivata in estate o percorrendo i sentieri di Camaiore Antiqua.
Dal fiume Serra, lungo le pendici del monte Altissimo, si creano invece le piscine naturali di Malbacco, piccolo abitato nei pressi di Seravezza. La più famosa è il pozzo della Madonna, acque color smeraldo e uno scivolo di roccia alto circa 10 metri. Per scoprirle tutte, basta seguire il corso del fiume o percorrere la strada che sale verso monte.